I riassicuratori delle Bermuda vedranno migliori prezzi e prestazioni nel 2023: Fitch


Nonostante l’aumento delle perdite catastrofali e l’incertezza economica, Fitch Ratings prevede prestazioni di sottoscrizione migliori per i riassicuratori delle Bermuda nel 2023, guidate principalmente dall’accelerazione dei tassi di premio, insieme a un ripristino del mercato in termini di prezzi, termini e condizioni.

L’agenzia di rating afferma che le prestazioni di sottoscrizione dei riassicuratori delle Bermuda sono destinate a migliorare poiché il suddetto tasso di premio accelerato aumenta superando l’inflazione dei costi di perdita.

Scrive: “I riassicuratori hanno dimostrato una disciplina di sottoscrizione molto forte per migliorare la sostenibilità della redditività sottostante, avendo subito scarse prestazioni dal 2017 a causa di elevate perdite catastrofali.

“Per otto riassicuratori con sede alle Bermuda seguiti da Fitch, il combined ratio del 2022 si aggirerà intorno al 93%-94%, leggermente migliore del 95,0% registrato nei 9 mesi del 2022 e del 95,9% nel 2021.

“Le perdite catastrofali rappresenteranno 10-11 punti percentuali sul combined ratio del 2022, principalmente a causa dell’uragano Ian”.

Tremor - Il modo moderno di collocare la riassicurazione

Fitch prevede che i prezzi rimarranno favorevoli fino ai rinnovi di metà anno 2023, in particolare nel dislocato mercato della Florida.

Inoltre, aggiunge che i prezzi di mercato sono aumentati al rinnovo della riassicurazione del gennaio 2023, passando a un vero e proprio mercato immobiliare e ad alcune linee speciali con offerta limitata e domanda in crescita.

In particolare, i termini e le condizioni hanno visto modifiche strutturali a vantaggio dei riassicuratori, afferma Fitch.

Analisti a JMP Securities ha ribadito questo sentimento in un rapporto all’inizio dell’annosuggerendo che i riassicuratori hanno “saldamente il controllo” dei prezzi e dei termini dopo il periodo di rinnovo del 1° gennaio, con condizioni favorevoli che probabilmente rimarranno in vigore oltre il 2023.

Nel frattempo, l’attività di fusione e acquisizione alle Bermuda è stata leggermente attenuata lo scorso anno, con Fitch che l’ha attribuita alle società che favoriscono la crescita organica a causa dell’aumento della volatilità della riassicurazione.

Tuttavia, suggerisce che M&A potrebbe riprendere la performance favorevole nelle linee di specialità primarie e robusti rinnovi di riassicurazione che hanno migliorato i rendimenti attesi per il rischio di catastrofe e sostenuto le valutazioni del mercato azionario degli (ri)assicuratori.

Secondo Fitch, il patrimonio netto dei riassicuratori delle Bermuda è diminuito del 22% nei 9 mesi 22 rispetto all’anno 2021 poiché i guadagni di sottoscrizione sono stati compensati dalle perdite nette sugli investimenti non realizzate sulle obbligazioni con l’aumento dei tassi di interesse.

Tuttavia, scrive l’agenzia di rating, “la maggior parte delle aziende detiene obbligazioni fino alla scadenza e quindi non si aspetterebbe di realizzare perdite, se non in caso di stress di liquidità”.

Fitch mantiene prospettive settoriali fondamentali neutre sia sulla riassicurazione globale che sull’assicurazione Danni/Infortuni negli Stati Uniti, che includono entrambe la copertura per i (ri)assicuratori del mercato delle Bermuda.

Stampa amichevole, PDF ed e-mail

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *